• info@silvanagiannini.com

Attività e Servizi

Ecografia muscolo scheletrica - addominale

Ecografia muscolo scheletrica - addominale

Metodica dinamico funzionale in tempo reale per valutare il paziente con studio in comparativa.

Ecografia volto ed inestetismi dell’ipoderma

Ecografia volto ed inestetismi dell’ipoderma

Metodica di studio e mappaggio di inestetismi, lesioni cutanee e reazioni avverse post filler.

Radiologia

Radiologia

Studio di base del distretto scheletrico anche in carico funzionale ed in dinamica. Studio contrastografico degli organi cavi (apparato urinario e digestivo).

Artro-RM

Artro-RM

Esame contrastografico intra articolare eseguito con tecnica di infiltrazione ecoguidata per valutare patologie capsulo ligamentose.

Speciale Radiologia

Ecografia muscolo scheletrica - addominale

Metodica dinamico funzionale in tempo reale per patologie muscolo scheletriche

...

RM ad alto campo Whole Body MRI

Metodica panoramica con utilizzo di bobine dedicate utile per tipizzare le lesioni

...

Artro-RM

Esame contrastografico intra articolare con tecnica di infiltrazione ecoguidata

...
Occhio
...

Ecografia volto ed inestetismi dell’ipoderma

Metodica di studio e mappaggio di inestetismi, lesioni cutanee e reazioni avverse post filler

...

Radiologia

Studio di base del distretto scheletrico anche in carico funzionale ed in dinamica

...

TAC

Tomografia assiale computerizzata, utilizza scansioni di base e ricostruzioni multiplanari

Speciale Medicina dello Sport

La dottoressa Silvana Giannini risponde alle vostre domande

...
  • Per chiedere più informazioni e prenotare una visita compila il modulo nella sezione contatti.

Prima di decidere il tipo di metodica diagnostica da utilizzare è necessario raccogliere l’anamnesi. E’ la clinica che guida il radiologo alla scelta della metodica corretta per individuare la patologia. Per le lesioni muscolo tendinee si deve usare ecografia o risonanza, quando possibile integrate da studio dinamico.

Nelle sospette lesioni muscolari o tendinee, se non si sospetta una compromissione ossea, si deve fare un ecografia che con lo studio dinamico consente di identificare entità ed estensione della lesione. Per una valutazione ossea, di possibile edema o contusione ossea bisogna eseguire un indagine RM. L’ecografia non può identificare lesioni intraspongiose ossee.

Non esiste un timing che imponga di attendere l’esecuzione di un esame diagnostico per individuare la lesione. L’esperienza dell’operatore consente di identificare sede, estensione e grado della lesione, indipendentemente dal tempo intercorso. La presenza di liquido intra articolare post traumatico aiuta meglio a comprendere l’entità della lesione ligamentosa.

Si intende per studio dinamico funzionale una tecnica d’esame (ecografia ,risonanza magnetica, radiologia) che cerchi di riprodurre in carico funzionale o con studio in clinostatismo la contrazione muscolare ed il movimento che abbia indotto la lesione.

Assolutamente indispensabile per comprendere quale meccanismo e linee di forza muscolari abbiano determinato la lesione. I tempi di esami si allungano di 10/20 ‘ per ecografia ed RM dinamica funzionale fuori carico ed in ortostasi con apparecchiatura dedicata.

Sotto guida ecografica si esegue una infiltrazione o dry needling individuando ecograficamente il punto dove è meglio introdurre l’ago e distribuire il device.